Da NEC un monitor davvero avvolgente
8 Giugno 2009
Mike Stimpson, il fotografo dei Lego
9 Giugno 2009
Mostra tutto

Apple presenta iPhone 3G S

iPhone 3G S

Poche ore fa si è svolta la presentazione di apertura del WWDC 2009, la conferenza mondiale dedicata allo sviluppo organizzata da Apple. Le novità sono state davvero tante, con il rinnovo della linea di computer portatili MacBook Pro, e con la presentazione dei sistemi operativi Mac OS X Snow Leopard ed iPhone OS 3.0, in uscita rispettivamente a settembre ed il 17 giugno.

A concludere l’evento è stato ciò che in molti si aspettavano e che puntualmente è arrivato, il nuovo iPhone 3G S. La lettera S significa speed, ovvero velocità. L’azienda di Cupertino ha voluto porre l’accento sulle prestazioni del nuovo modello rispetto al precedente, con risultati fino a due volte più veloci in diverse operazioni come l’apertura di applicazioni, il caricamento delle pagine web.

Esteticamente il nuovo iPhone è esattamente identico al precedente, quindi i cambiamenti sono solo all’interno della scocca. Tra le altre cose va segnalato il supporto HSDPA fino a 7.2 mbit rispetto ai 3.6 precedenti, e la nuova fotocamera che passa da 2 a 3 megapixel, aggiungendo la possibilità di registrare video e l’autofocus.

Inoltre è stato aggiunto il controllo vocale, che permetterà di chiamare la persona desiderata pronunciando il nome nel microfono del cellulare, oppure di chiedere a voce all’iPhone quale canzone sta riproducendo in questo momento. Infine sono state migliorate le prestazioni della batteria, permettendo qualche ora in più di utilizzo nelle diverse modalità.

Il nuovo iPhone 3G S sarà disponibile dal 19 giugno nei due tagli da 16gb e 32gb allo stesso prezzo del modello precedente, ovvero 199 dollari il primo e 299 dollari il secondo, ai quali va aggiunto il contratto telefonico. Il vecchio iPhone 3G da 8gb resta nel listino, e viene abbassato a 99 dollari. Restiamo in attesa di capire come diventeranno i prezzi qui in Italia, con i due gestori Vodafone e TIM.

L’impressione è che Apple non abbia voluto strafare, presentando una evoluzione piuttosto che una rivoluzione del modello uscito un anno fa. A meno che non si abbia necessario bisogno di una delle nuove caratteristiche, e a patto che i gestori telefonici italiani facciano una buona riduzione di prezzi sul vecchio iPhone 3G, il modello precedente è ancora da prendere seriamente in considerazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *