Libreria PacMan
La Libreria Pac Man per Nostalgici dei Videogame
15 aprile 2014
Boomerang per Gmail
Boomerang, l’Estensione di Gmail per Programmare le Email
2 settembre 2014
Mostra tutto

ClipR, il Ricevitore Bluetooth Grande 4 Centimetri

Clipr

ClipR è la nuova frontiera della musica in movimento. Di cosa si tratta? ClipR è un ricevitore Bluetooth e un paio di cuffie allo stesso tempo; insomma, un dispositivo audio  dalle funzionalità innovative  che mi ha incuriosita fin da subito.

Con un diametro di 4 centimetri, questo ricevitore Bluetooth si può collegare allo stereo, al cellulare, agli altoparlanti della macchina, alle cuffie e a tutto ciò che dispone di un jack di 3,5 millimetri. Una volta collegato, ClipR riceve il suono da qualsiasi telefono, computer o tablet che disponga di Bluetooth e lo trasmette al dispositivo ad esso collegato, rendendolo automaticamente Wireless.

C’è chi ci attacca delle cuffie con microfono incorporato e lo usa come auricolare durante le telefonate; chi invece usa delle cuffie ultra potenti e precise per ascoltare comodamente la musica: chiaramente tutto dipende dalle proprie preferenze e da quello che si desidera fare.

Secondo una recensione del New York Times, la qualità del suono è sorprendentemente buona, tanto che sembra di aver collegato direttamente le cuffie alla fonte originale del suono. In più viene lodata la sua capacità di ricezione e l’idea che sta dietro alla sua creazione.

ClipR è creato con una speciale gomma che resiste agli schizzi d’acqua ed è facile da connettere ai propri dispositivi tecnologici (è compatibile con iPad, iPhone, Android e Blackberry). Può essere abbinato fino a 6 dispositivi alla volta ed è disponibile in nero, rosso, giallo e verde. In più si può attaccare alla cintura o alla tasca grazie a un mini fermaglio (clip, in inglese) e questo lo rende anche comodo da portare.

Il costo? 39,99 dollari, direttamente dagli USA — ma la spedizione in Italia non dovrebbe essere un problema. A me piace: il prezzo non è elevato e l’idea è ottima. Sul NY Times si chiedono perché non sia stata trovata una soluzione per eliminare del tutto i cavi delle cuffie, visto che c’erano. Chissà se in futuro ci saranno miglioramenti: staremo a vedere.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *